Entries tagged with “noexpo”.


front1_4_2-scateniamoli

front1_4_2-scateniamoli

Titolo: Presidio itinerante, musica e interventi intorno al carcere di S. Vittore
Data inizio: 2 aprile 2016
Ora inizio: 10:00
Data fine: 23:00

Pagina FB evento

ore 10 volantinaggio al colloquio dei detenuti con parenti e amici
ore 12 PRESIDIO ITINERANTE ATTORNO ALLE MURA DI SAN VITTORE concentramento in via Olivetani angolo v. le Papiniano
ore 15 inizio concerti, spettacoli circensi, videomapping, cibo vegan e interventi dalle varie lotte

COMPLICI E SOLIDALI CON I COMPAGNI ARRESTATI PER LA MANIFESTAZIONE NOEXPO DEL I MAGGIO A MILANO
Il 12 novembre 2015 vengono arrestati 4 compagni italiani e 5 compagni greci per aver partecipato alla manifestazione No Expo del Primo Maggio a Milano; due di loro sono ancora in carcere a San Vittore e gli altri sono agli arresti domiciliari. Ai cinque studenti greci è stata negata l’estradizione in Italia in quanto il reato di “devastazione e saccheggio”, di cui sono stati accusati tutti gli imputati, non è previsto dalla giurisdizione ellenica che per scontri di piazza prevede un massimo della pena di 5 anni.

(altro…)

liberati_daexpoAll’alba del 12 novembre 2015, tra Milano e la Grecia, è scattata la repressione contro alcune esistenze precarie, ma capaci di critiche, attraverso perquisizioni, denunce a piede libero e arresti per il corteo NoExpo del 1 maggio milanese.

I gravi capi di imputazione mossi contro i 10 colpiti, vogliono tarpare e rinchiudere chi si oppone alle strumentalizzazioni, alle falsità di questa società che si vuole appropriare di tutto e di tutti/e, di chi vede chiaro nelle relazioni di potere mondiale che tutelano le lobby già responsabili di fame, sofferenza, sfruttamento e che propinano mortifere quanto artificiali strategie del futuro.

Questo tentativo di inibire il dissenso ha colpito dopo la chiusura dell’evento EXPO per evitare ogni intoppo di sorta nelle ultime settimane di totale auto-⁠celebrazione, permessa dalla corta memoria generale.
Non dimentichiamo le reali devastazioni del territorio.
Non dimentichiamo le mistificazioni e ipocrisie che la kermesse ci ha regalato.
Non dimentichiamo la sfilata delle decine di dittatori ospitati con feste e regalìe spropositate.
Ricordiamo Klodian che ha trovato la morte all’interno di uno dei tanti cantieri per la costruizione di quello che si vuol far passare come modello di civiltà; una civiltà costruita sullo sfruttamento totale del vivente e che si è palesato anche attraverso i licenziamenti senza alcun motivo di oltre 700 persone e sulla precettazione del diritto di sciopero.
Una civiltà che con la complicità di un corollario di associazioni/enti della cosiddetta società civile, nasconde le trame e gli affari delle multinazionali che saccheggiano e affamano il pianeta.
I nefasti accordi di quei giorni sono ora più che mai sotto i nostri occhi, nel nostro piatto e sul nostro corpo, come i prossimi accordi di commercio internazionale (TTIP).

Nessun compromesso con i reali saccheggiatori di esistenze, tempo, relazioni e valori.
Solidarietà agli arrestati e indagati/e per la manifestazione del 1 maggio!

Expo ha chiuso i tornelli, ma la rabbia non si arresta!
Contro un mondo tecnocratico ci troverete ai nostri posti!
Per una liberazione animale, umana e della Terra LIBERIAMOCI DAL MODELLO EXPO qui e ovunque!

Liberati da Expo

livorno_23052015

Luogo: Livorno
Data: dal 21 al 23 maggio 2015

Giovedi 21 Maggio
ex caserma
ore 18 mercatino aperitivo
presentazione della 3 giorni e dei progetti
ore 22 tutti sul palco

Venerdi 22 Maggio
Orti
ore 10 costruzione del teatro di paglia e di un forno in argilla
mercatino
opera collettiva vivente
ore 13 pranzo itinerante con musica
ore 16 presentazione del critical wine ( Marta puoi confermare questa presentazione e dargli un titolo piu adeguato
ore 17 Mariella Bussolati presenterà Ortodiffuso, dai balconi ai community garden come cambiare la città coltvandola
ore 18 Tavola rotonda contro la cementificazione
concerto all’anfiteatro

Sabato 23 Maggio
Centro di riuso
ore 10 laboratori di falegnameria, sartoria, costruzioni di strumenti musciali con materiale di riciclo, ciclofficina
ore 13 pranzo al ristoro autogestito Polpetta
ore 15 bikeparade da piazza 20 settembre
ore 18 agli orti urbani presentazione delle nocività di Expo con la rete Liberati da Expo
presentazione dei lavori fatti ai laboratori

EXPOFAMALE

EXPOFAMALE- LIBERATI DA EXPO

Expo, il grande evento che promuove la mentalità specista e che vede negli animali e nel mondo naturale delle mere risorse da sfruttare per gli interessi di poche imprese multinazionali apre le sue porte o meglio i suoi cancelli  scoprendo le sue ‘eccellenze’:

(altro…)

retroA5web

noexpo_ax_110415350 persone provenienti da tutta Italia hanno alimentato l’assemblea nazionale No Expo di sabato 11 aprile. A pochi giorni dall’apertura dei cancelli dell’infausto grande evento, tanti e diversi soggetti, che in tutta la penisola ogni giorno alimentano lotte e resistenze contro il modello di vita e sviluppo che in Expo si rappresenta, si sono incontrati ancora una volta.

(altro…)

locandina-benefit-silviacostabilly 

 INIZIO PUNTUALE ORE 17

aggiornamenti sul processo a Silvia, Billy e Costa imputati ora anche in Italia per il tentato attacco al centro nanotecnologico IBM del Canton Zurigo
silviabillycostaliberi.noblogs.org

proiezione del documentario “Un mondo senza umani” di 80′ e intervento a cura del collettivo Resistenze al Nanomondo
www.resistenzealnanomondo.org
Produzione francese del 2012 oggi tradotto in italiano.
Un ampio spaccato su dove sta portando la convergenza delle scienze in una società dalle macchine onnipresenti:  interviste a filosofi,  a critici e ai maggiori fautori e sostenitori di queste tecno scienze. Non si parla di un ipotetico futuro da “migliorare” e manipolare, ma di un presente dove questo è già una realtà.

presentazione del nuovo giornale ecologista “L’urlo della Terra” e connessioni con le nocività e le tecnologie diffuse da EXPO 2015

ORE 20: CENA BENEFIT SENZA SFRUTTAMENTI
pasta al pesto di ortiche, patate condite, focaccia pugliese e zucchine affettate in forno

ORE 21.30: Performance satirica GLI SPETTACOLARI SENSI DI EXPO.
Qual è il senso di EXPO?
Alcuni temerari si sono addentrati nei suoi spettacolari sensi. Un viaggio all’interno di un realtà allargata a misura del’individuo del XXI secolo, una fusione fra conoscenza e coscienza che porterà a una nuova libertà…quella virtuale imposta sui nuovi desideri creati dalle fameliche e totalitarie multinazionali mondiali.

Organizzano:
Antispefa, Collettivo resistenze al Nanomondo, rete Liberati Da Expo, Csa Baraonda

 

manifesto_noexpo_mayday_2015web

Il Primo Maggio non sarà la giornata di inaugurazione di un Grande Evento.

Il Primo Maggio va in scena il teatrino che presenta come eccezionale un paradigma, paradigma che in realtà si sta già affermando sul territorio lombardo e su quello nazionale.

Expo non è limitato a un periodo di tempo, non è circoscritto ad una determinata regione, Expo è l’emblema di un sistema di gestione dei territori che travalica la territorialità del qui ed ora, che sfrutta la logica del grande evento, dello stato di eccezione, per mettere i suoi tentacoli in ogni angolo della metropoli e della società: dall’alimentazione al lavoro, passando agli umilianti discorsi rispetto al ruolo della donna, alla consegna della città alla speculazione edilizia e alla corruzione.

(altro…)

CORTEO INTERNAZIONALE DEL PRIMO MAGGIO A MILANO
STREET DEMO ON INTERNATIONAL WORKERS’ DAY IN MILAN
(English version)manifesto_noexpo_mayday_2015web

Da Milano all’Europa: primo maggio 2015 tutt@ a Milano, capitale della crisi

Al settimo anno di crisi, l’orgoglio precario si è tramutato in rabbia e indignazione per la disoccupazione dilagante e l’immiserimento crescente che le politiche di austerità, dettate da BCE, Fmi e tutta l’eurocrazia, hanno imposto alla maggioranza della popolazione, particolarmente in Italia, Grecia e nel resto dell’Europa Latina. Massacro sociale, saccheggio di ricchezza e beni comuni, fine della città pubblica, sono i tratti comuni delle soluzioni imposte per rispondere alla crisi. (altro…)

grafica__noexpo_con_dominio_e_sfruttam_low

Ti hanno fatto credere che EXPO2015 avrebbe trascinato l’Italia fuori dalla crisi, che avrebbe portato posti di lavoro, che sarebbe stata una grande opportunità per tutti, usando un tema importante come la sostenibilità ambientale e la nutrizione del pianeta per fartelo digerire meglio. Ma EXPO non risolverà alcun problema di sostenibilità e fame nel mondo, perchè è sponsorizzato e sostenuto da chi da anni sottrae campagne e accesso al cibo, imponendo leggi e modelli che hanno cancellato le produzioni locali a favore delle multinazionali del settore. EXPO ha esteso queste dinamiche predatorie alla gestione dei cantieri, delle opere e dei lavori per la realizzazione dell’evento. Per questo Expo 2015 è una grande bugia e non porterà nulla di buono. La grande opportunità per tutti è, alla prova dei fatti, un guadagno per pochi. Come lo stanno costruendo, i suoi costi, l’eredità: LO PAGHI TU.

(altro…)