Entries tagged with “Dossier Conoscerli per isolarli”.


puglia_def_tot_16

13 maggio Taranto 

14 maggio Foggia

15 maggio Benevento

Titolo: Sulle nuove destre nell’antispecismo – Taranto

ATTENZIONE CAMBIO SITO:
DIBATTITO c/o Biblioteca Popolare –
ViA G. Garibaldi 210 (Città Vecchia) Taranto

e CENA c/o Spazio Due Zero Due (stesso indirizzo)

Ora inizio: 19:00
Data: 13 maggio 2016

taranto_130516

ATTENZIONE L’INIZIATIVA SI TERRA’ c/o
LA Biblioteca Popolare – Via G. Garibaldi 210
(Città Vecchia) Taranto e la CENA 
c/o Spazio Due Zero Due (stesso indirizzo)

Evento su FB

 

Il Comitato di quartiere Città Vecchia e Antispecisti Antifascisti Milano organizzano, presso Arco Paisiello g18 a Taranto, una serata di controinformazione antispecista e antifascista.

Proiezione del video “Antispecismo e Antifascismo” composto da contributi di Breeze Harper, da “Olocausti (di animali)” della LAC e da “Vita emotiva degli animali da fattoria”, che connette le oppressioni che il sistema capitalista pone in essere su tutti gli esseri viventi e mostra la dimensione emotiva degli animali non umani.
L’Altro viene sfruttato dal sistema attraverso forme di oppressione e annullamento necessarie alla sua esistenza. Catene che legano gli animali umani quanto quelli non umani.

Presentazione Dossier CONOSCERLI PER ISOLARLI e dibattito partendo dall’anarco-nazionalismo e dal rossobrunismo.

A SEGUIRE CENA VEGAN!

Vi aspettimao al Comitato di Quartiere Città Vecchia a partire dalle ore 19:00!

Altre iniziative:

14 maggio Foggia
15 maggio Benevento

Titolo: Sulle nuove destre nell’antispecismo – Foggia
Luogo:
Csoa Scurìa
Via Da Zara 11, Foggia
Data: 14 maggio 2016

 

foggia_140516

Dalle 19 proiezione video, presentazione dossier CONOSCERLI PER ISOLARLI e dibattito

Dalle 22 concerto live nella sala concerti Fornace di:

+ info CSOA Scurìa Foggia – collettivo0881@gmail.com – FB Scurìa

Altre iniziative:

13 maggio Taranto
15 maggio Benevento

Luogo: Ligéra Modena – Via Pomposa, 8 Modena
Data: 20 marzo 2016

Dalle ore 16 dibattito, a seguire cena e chiaccherata

www.facebook.com/ligera.modena – nociemodena.noblogs.org – freccenere.mo@libero.it

ligera_200316

Titolo: Presentazione dossier sulle nuove destre nell’ecologismo
Luogo: Villa Matta Occupata – Lecce
Inizio: dalle ore 17, a seguire apericena senza sfruttamenti.
Data: 21 febbraio 2016

Ringraziamo I fumetti di Be Folko per la realizzazione della locandina.

Evento FB

Ricordiamo che sabato 20 siamo a Bari

antispefa

 

Negli stessi giorni si terrà a Lecce-⁠Brindisi una tre giorni contro le frontiere (18, 19 e 20 febbraio 2016) e, per chi è interessato, invitiamo a venire a Bari, dopo il presidio al CIE di Restinco.

receivedGiovedì 18 febbraio, ore 18.00, Villa Matta Occupata, Lecce:
Militarizzazione del territorio e controllo sociale.
A partire dai fatti di Parigi, una riflessione sull’uso statale dell’emergenza e della paura per giustificare le guerre sul fronte esterno e la guerra ai “nemici interni”. E dei possibili modi di opporsi, anche sull’esempio di alcune lotte concrete.
A seguire aperitivo.

Venerdì 19 febbraio, ore 18.00, Villa Matta Occupata, Lecce:
Reclusi se considerati clandestini, gestiti e controllati dallo Stato se riconosciuti profughi, comunque sfruttati nei campi o nei cantieri. Riflessioni sui modi e sui luoghi della differenziazione, dell’esclusione e dello sfruttamento.
A seguire aperitivo.

Sabato 20 febbraio, ore 15.00, Cie di Brindisi-⁠Restinco:
Presidio in solidarietà ai reclusi, per la libertà di tutti e tutte.
All’isolamento strutturale del Cie, ubicato lontano dal centro abitato, Questura e Giudici vorrebbero imporre l’allontanamento dei solidali a suon di fermi, fogli di via, arresti e obblighi di dimora. Se l’isolamento è funzionale alla gestione pacificata di ogni struttura di segregazione, infrangerlo è un passo fra i tanti per inceppare la macchina dell’esclusione.
Dalle 22.00, Villa Matta Occupata, Lecce:
Concerto: Cospirazione (Milano punk-⁠hardcore)

Chi si ferma a dormire, porti il sacco a pelo.

In-fondo-agli-occhi-low

Titolo: Presentazione dossier sulle nuove destre nell’ecologismo
Luogo: Ex Caserma Liberata – BA
Data: 20 febbraio 2016, dalle ore 20

Ringraziamo I fumetti di Be Folko per la realizzazione della locandina.

Evento FB

Ricordiamo che domenica 21 siamo a Lecce

bari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conoscerli-per-isolarli-antispefa-2016_cop2

CONOSCERLI PER ISOLARLI, ISOLARLI PER ELIMINARLI.
La destra, più o meno estrema, in ambito ecologista e animalista in Italia.

Per scaricare il pdf della versione aggiornata 1.0.1, già in formato di stampa in A5 vai QUI

(Per organizzare dibattiti e presentazione del dossier contattaci antispefa@autistici.org)

 

ANTISPEFA – Antispecisti Antifascisti Milano vuole essere un archivio di controinformazione sui tentativi di infiltrazione nell’ambito ecologista e antispecista della destra. La controinformazione è uno degli strumenti per riconoscerla ed isolarla, per smascherarla e combatterla.
Sulla Mappa online nel nostro blog antispefa.noblogs.org abbiamo iniziato a raccogliere le informazioni essenziali sui luoghi istituzionali, centri culturali, di ritrovo, attività commerciali e luoghi della memoria della destra in Italia per poi focalizzarci su “schede monografiche”. Un lavoro che necessita di continuo aggiornamento e che prende spunto da precedenti dossier, qui con uno sguardo specifico agli entrismi sulle questioni animale e ambientale per individuare questi rigurgiti nazi-fascisti che stanno proliferando in tutta la penisola, spesso mascherandosi sotto spoglie di associazioni, comitati e gruppi informali.

Nell’ecologismo e nell’animalismo, in questi ultimi anni, stanno affiorando sempre di più individui e gruppi che fanno diretto riferimento a ideologie razziste e fasciste o che non si dichiarano apertamente tali, rifacendosi a teorie e pratiche anticapitaliste, antimperialiste, addirittura antidominio. In questo primo lavoro iniziamo ad analizzare alcuni movimenti, gruppi e personalità delle istituzioni direttamente riconducibili al neofascismo o quelli che, pur definendosi apolitici, hanno in comune ambiti, metodi e linguaggio o che ne tollerano la presenza al loro fianco.

(altro…)